HOME   ▸   NEWS   ▸  

Raccolta differenziata: incontri ad Ecomondo

21 luglio 2016
Il Presidente del Comitato Tecnico Scientifico, Fabio Fava: “Procediamo con passi decisi verso l’affermazione di una economia circolare”. Sul tema si segnalano quattro appuntamenti ad Ecomondo, a Rimini Fiera dall’8 all’11 novembre.
L’economia circolare continua ad avanzare. Un Decreto del Ministero dell’Ambiente (in Gazzetta Ufficiale del 24.6.2016 n. 146) per la prima volta prevede linee guida per i Comuni utili a definire un metodo di calcolo unico della raccolta differenziata dei rifiuti urbani e assimilati. Ciò consentirà un confronto omogeneo dei risultati tra le diverse aree geografiche del Paese e, quindi, la quantificazione comparabile dei risultati ottenuti sul territorio.

I quattro appuntamenti di Ecomondo
L’8 novembre, nell’ambito degli Stati generali della green economy 2016, si svolgerà una sessione pomeridiana dedicata a fornire indicazioni e linee di indirizzo per il recepimento in Italia delle nuove direttive in materia di Circular economy - Rifiuti. Tali indirizzi nascono dal lavoro svolto dal gruppo di lavoro sull’economia circolare degli Stati generali e dalle esperienze europee che verranno presentate durante l’evento.

Il 9 novembre all’interno di Waste Management and Exploitation si parlerà proprio di classificazione dei rifiuti e delle linee guida del Sistema Nazionale per la Protezione Ambientale, a cura del Comitato tecnico Scientifico di Ecomondo e ISPRA.

Il 10 novembre, Smart Communities metterà a tema economia circolare e gestione dei rifiuti urbani per definire le azioni più efficaci da assumere. Un convegno internazionale a cura di ATIA-ISWA ITALIA e ACR+ (Association of Cities and Regions for SustainableResources management) con la collaborazione di Conai, Fise Assoambiente e Utilitalia.

L’11 novembre, a cura di Utilitalia, si svolgerà un incontro per valutare i progressi nella gestione dei rifiuti urbani mettendo a confronto le esperienze delle grandi capitali europee e confrontare metodi e risultati ottenuti, anche alla luce delle differenti contesti nazionali.