HOME   ▸   NEWS   ▸   PLANNING

Corti Medoro. Avviato il cantiere di Social Housing ferrarese

9 giugno 2017
Il Comune di Ferrara ha presentato il suo nuovo progetto di Social Housing: 260 alloggi sociali corredati da attività commerciali, servizi e spazi verdi, per dar vita a una nuova comunità di persone in un'area di Ferrara completamente rigenerata, efficiente ed ecosostenibile.
E' una trasformazione radicale quella progettata dal Fondo Ferrara Social Housing per il futuro prossimo del Palaspecchi, destinato a diventare il complesso de 'le Corti di Medoro'. 
Dopo la costituzione del Fondo, a Roma lo scorso 26 maggio, l'impresa esecutrice dei lavori di ristrutturazione di parte del complesso dell''ex direzionale pubblico di via Beethoven, ha cominciato proprio in questi giorni la predisposizione del cantiere e preannunciato, la conclusione dei lavori entro 24 mesi, e la messa a disposizione dei nuovi locali a giugno 2019. 
Una prima fase delle opere sarà dedicata alla demolizione di alcuni fabbricati, cui seguirà il lavoro di ricostruzione. Come ha dichiarato il Sindaco di Ferrara: 

"Siamo alla fase finale di un percorso molto lungo e articolato che si è concluso con il trasferimento del complesso di via Beethoven dal Gruppo Parnasi al Fondo Ferrara Social Housing. Ora si apre il futuro di questa area della città, che ospiterà, oltre agli alloggi di social housing, anche una serie di nuovi servizi a disposizione dei suoi futuri abitanti, cui si aggiunge la piscina comunale di recente ristrutturata e il progetto per la ridefinizione della struttura del Palasilver cui stiamo lavorando. L'idea è infatti quella di aggiungere questa porzione di città a quelle in situazione di degrado che il Comune di Ferrara si è impegnato a riqualificare completamente.
Nell'ambito dell'operazione, l'Amministrazione comunale ha inoltre acquisito l'edificio destinato ad accogliere la nuova sede della Delegazione Comunale e della Polizia Municipale oltre alle risorse (circa 4 milioni di euro) necessarie per la ristrutturazione. Risorse che, per snellire i tempi, sono state affidate ad Acer con l'incarico di occuparsi dell'appalto, entro il 2017, affinché anche questa parte di progetto proceda parallelamente con quella del social housing.”

Smart Cities