HOME   ▸   NEWS   ▸   LIVING&PEOPLE

Schneider Electric, nel cuore dell'industria italiana

30 ottobre 2018
Schneider Electric ha inaugurato una nuova sede a Casalecchio di Reno, nell’area di Bologna, nel cuore di un territorio considerato centrale per l’industria manifatturiera italiana. Un vero e proprio centro di competenza dedicato ai costruttori di macchine per il packaging, nonché un Innovation Hub legato alla digitalizzazione del settore industriale e dell’energia.
Il gruppo Schneider Electric, che è attivo in oltre 100 paesi del mondo, ha nel nostro paese una presenza sin dall’inizio del 900 e dà lavoro, attualmente, a più di 3.000 persone. L’Italia, infatti, forte di un settore manifatturiero che è tra i primi al mondo, rappresenta per Schneider Electric un mercato di grande valore.
Sul territorio nazionale vi sono sei siti industriali (la smartfactory di Stezzano, in provincia di Bergamo, dedicata alla produzione di soluzioni smart di media tensione e cinque impianti che sono anche centri di eccellenza globali per il gruppo); otto sedi commerciali; un centro logistico integrato a servizio del mercato europeo; un centro unico di supporto ai clienti.
La sede Schneider Electric recentemente inaugurata a Casalecchio di Reno (BO) è un nuovo tassello di questa presenza capillare e vitale sul territorio. Si colloca al centro di un’area in cui protagonisti sono i settori più forti della nostra economia, come ad esempio il settore della costruzione di macchine per il packaging, che ci vede leader mondiali (UCIMU, luglio 2018). La struttura, nello spirito dei valori che caratterizzano il modo di lavorare in Schneider Electric è stata progettata per aiutare a vivere in pieno benessere, stimolare la collaborazione e il lavoro di squadra.

Un nuovo punto di riferimento
La nuova sede di Schneider Electric si snoda su una superficie di 2.800 metri quadrati. Ospita gli uffici commerciali dell’area Emilia Romagna Marche, un centro di competenza dedicato ai costruttori di macchine per il packaging e un Innovation Hub dedicato a tutte le tecnologie più innovative legate alla digitalizzazione del settore industriale e dell’energia - che Schneider Electric propone attraverso EcoStruxure, una piattaforma e architettura aperta e basata sull’Internet delle Cose rivolta ai mondi dell’industria, dell’energia, delle infrastrutture, degli edifici e dei data center.
“Il mondo industriale è attraversato ormai da alcuni anni da una trasformazione che procede a velocità sempre maggiore, legato alla digitalizzazione. Costruire macchine e impianti, migliorare modelli operativi e di business, competere sulla platea globale oggi richiede la capacità di comprendere e integrare le tecnologie digitali e di usarle per innovare. Questa nuova sede per noi è un importante investimento: il nostro obiettivo è creare un nuovo punto di riferimento per tutti gli attori della filiera industriale, dai costruttori agli utenti finali: vogliamo sperimentare, innovare insieme, confermare la nostra capacità di essere un partner chiave per le imprese italiane nel loro percorso di crescita” ha dichiarato Massimo Merli, Vice Presidente, Industry di Schneider Electric.

Uno spazio designato all’innovazione
L’Innovation Hub è uno spazio di oltre 250 metri quadrati dedicato all’innovazione digitale dell’industria e dell’energia. Questa realtà si inserisce in una rete di centri di innovazione Schneider Electric in Italia e nel mondo, dedicati alla piattaforma e architettura per la digitalizzazione EcoStruxure che l’azienda ha sviluppato nel corso di oltre un decennio per offrire connettività, efficienza, sicurezza e capacità di trasformazione digitale nell’industria, nella gestione dell’energia, nel mondo degli edifici, delle infrastrutture e del data center.
L’Innovation Hub di Casalecchio di Reno è dedicato alla piattaforma EcoStruxure Plant & Machine per l’automazione di macchina e processo. Qui trovano spazio postazioni demo basate sulla presentazione di applicazioni reali realizzate da clienti Schneider Electric, spaziando su tutte le tecnologie più innovative: realtà virtuale, realtà aumentata, Industrial Internet of Things, big data, analytics, piattaforme software che consentono di affiancare servizi innovativi all’offerta “tradizionale” di automazione e gestione dell’energia. Si tratta di un ambiente di collaborazione e condivisione aperto alle imprese del territorio, ma anche alle istituzioni e in particolare al mondo della formazione, nell’ottica di sviluppare progetti di innovazione delle competenze rivolti a scuole, università e in generale alle imprese del territorio.

Co-innovazione per essere competitivi
Nella nuova sede trova spazio anche l’OEM Packaging Solution Competence Center: una struttura, precedentemente ospitata a Castelmaggiore (BO), che oggi si trasforma in un centro votato alla co-innovazione volta alla competitività delle aziende italiane. Qui vi sono all’opera venti Application Design Expert, specialisti dedicati al co-design delle macchine. “Qui i costruttori di macchine della nostra Packaging Valley trovano il supporto necessario per progettare soluzioni pensate ad hoc per rispondere alle richieste dei loro utenti finali. Si tratta di un luogo dove fare concretamente co-innovazione mettendo a fattor comune competenze, piattaforme tecnologiche ed esperienze”, ha dichiarato Aldo Colombi, Presidente di Schneider Electric SpA in occasione dell’inaugurazione.


Suppliers