Milano, allarme pm 10. l'aiuto arriva dal verde pensile

Maurizio Crasso di Harpo: il green roof non solo è esteticamente gradevole, ma offre numerosi vantaggi per l’ambiente.
Dopo giorni di allarme Pm 10 a Milano, i cui livelli erano saliti vertiginosamente, arrivano i blocchi alle auto. Ma per combattere l'incremento di smog, il verde, in particolare quello pensile, può dare una mano.

“I giardini pensili hanno moltissimi vantaggi, soprattutto in città – spiega Maurizio Crasso, Direttore della Divisione verdepensile di Harpo - Oltre a incrementare il valore dell’immobile, sono una soluzione ottimale per risparmiare energia e fanno bene all’ambiente. Il tutto, a fronte di costi contenuti se pensiamo che un metro quadro di giardino verde con piccole piante può costare tra i 100 e i 120 euro circa”.

Harpo Group, storica azienda triestina, leader nell’offerta di soluzioni progettuali per l’ingegneria civile e ambientale, è da sempre attenta al green building.

Che i tetti verdi siano energeticamente intelligenti, d’altra parte, lo aveva confermato anche una decisione del Ministero dell’Ambiente, che prevedeva sgravi fiscali fino al 65% per chi sceglie il verde pensile, equiparando il green roof a qualsiasi altro intervento di riqualificazione energetica.

Ma quali sono i benefici per l’ambiente, specie in città ad elevato tasso di polveri sottili nell’aria:

·         Miglioramento del microclima: Riduzione delle emissioni di anidride carbonica.

·         Prevenzione allagamenti: Ritenzione idrica che può toccare picchi del   70-90% e conseguente alleggerimento del carico sulla rete di                 canalizzazione dell'acque bianche rendendo percorribile la strada del riutilizzo delle acque piovane per usi irrigui, previo recupero e filtrazione.

·         Filtraggio delle polveri (10-20% in meno) e fissaggio di sostanze nutritive dall'aria e dalle piogge.

·         Protezione dal rumore attraverso minore riflessione ed insonorizzazione delle superfici sommitali. - Influsso positivo sul clima degli ambienti interni.

Anche per un condominio i vantaggi sono molteplici:

·         Fresco d’estate, caldo d’inverno: Il verde pensile è l’ideale per mantenere gradevoli le temperature in tutte le stagioni. Le temperature estive favoriscono l’uscita spontanea del calore attraverso il tetto dalla mattina presto alla sera tardi mantenendo gli ambienti piacevolmente freschi. D’inverno invece si sta al caldo perché il verde aumenta la resistenza termica del tetto di circa il 10% aiutando a trattenere il calore.

·         Risparmio energetico: Il risparmio di energia può arrivare fino al 30%.

·         Il tetto dura di più: Contrariamente a quanto si pensi, un bel giardino pensile fa durare di più il tempo dell’impermeabilizzazione, perché il manto impermeabile viene protetto dall’escursione termica giornaliera, dal gelo, dai raggi UV e da ogni possibile danneggiamento meccanico.

·         Bello e possibile: I costi del verde pensile sono contenuti rispetto ai benefici offerti: circa 70 euro a metro quadrato per fare solo prato verde, tra 100 e 120 euro a metro quadrato per prato verde e piccole piante, circa 200 euro a metro quadrato per prato verde e arbusti. La spesa media per un condominio si aggira intorno ai 30 mila euro e con le detrazioni fiscali si può arrivare a dimezzare il costo.