Grande successo per SAVE 2017

Si è conclusa con successo l’undicesima edizione di SAVE, Mostra convegno dedicata alle Soluzioni e Applicazioni Verticali di Automazione, Strumentazione, Sensori, l'appuntamento verticale più atteso del settore.
Ben 7.431 sono risultati gli operatori in visita a Verona e più di 220 espositori partecipanti; gli eccellenti dati della due giorni di ottobre (+4,5 % di visitatori rispetto al 2016) confermano SAVE ancora una volta l’evento verticale di riferimento oltre che appuntamento fisso nell'agenda dei professionisti del settore, in quanto vetrina di eccellenza con le ultime novità del settore e importante occasione di aggiornamento, crescita professionale (ricordiamo i tanti convegni che prevedevano il rilascio di CFP) e business.

Oltre 170 sono risultati gli autorevoli relatori che hanno partecipato a convegni, workshop, seminari e dibattiti, approfondimenti dal taglio tecnico-applicativo con focus sulle tematiche più calde dell’industria: IoT, Industria 4.0 per il processo e per il manifatturiero, cyber security, asset management, manutenzione, sistemi di visione, tecnologie nell’ambito strumentazione e automazione, fino alle più innovative soluzioni specifiche per l’efficienza energetica ecc.

Tra i tanti i convegni che hanno catalizzato l’attenzione del pubblico ricordiamo quello organizzato da Anie,“La Cyber Security nella trasformazione digitale delle industrie: esigenze e soluzioni” sull’importante e attuale tema della cyber Security. Il problema della sicurezza dei dati è di cruciale importanza per le imprese, nel corso della sessione si è parlato di Smart Data e Cloud Platform per la fabbrica del futuro, della protezione Cyber-Physical dei sistemi SCADA e ICS, dei criteri di progettazione della sicurezza per la gestione delle reti locali nelle applicazioni industriali, fino agli esempi pratici per proteggere il sistema produttivo.

Seguito con attenzione anche il convegno “Il PLC di sicurezza. Esperienze applicative nel macchinario e nel processo” organizzato da Anipla, in cui sono state presentate esperienze applicative e oluzioni innovative grazie alla discussione di casi reali, con focus sulle modalità di programmazione orientate alle logiche di sicurezza, fino alle principali normative per manufacturing e processo.

Il tema dell’Industry 4.0 è stato protagonista del seguitissimo convegno “Misure e Controlli di Impianto per l’Industria 4.0”coordinato da Armando Martin (consulente industriale e giornalista), in cui si è fatto riferimento alle particolarità del processo, a partire dalla tecnologia dell’Internet of Things, passando per le nuove soluzioni e applicazioni industriali, in un seminario che ha visto la partecipazione dei principali player del mercato.

Seguito con interesse anche il convegno “Tecnologie innovative per sistemi di analisi negli impianti Oil&Gas” curato da AIS / ISA Italy Section, in cui si è dato ampio spazio ai sistemi di analisi di tutta la filiera tecnologica;sono intervenute società di servizi, società di ingegneria e società costruttrici con l’obiettivo di dare una panoramica sulle tecnologie di maggiore rilievo e un rapido excursus sull’evoluzione del contesto normativo.

Affollato anche il seminario“Asset Management: Leva Competitiva per il Manifatturiero Intelligente”, curato da Anipla, con approfondimenti su progettazione, monitoraggio e diagnostica per la valorizzazione delle informazioni e dei dati, al fine realizzare sistemi per la gestione integrata ed efficace degli asset aziendali.

A Verona si è parlato anche di manutenzione con il convegno “L’importanza della Manutenzione 4.0 nella ripresa produttiva delle imprese” organizzato da A.I.MAN, in cui sono stati presentati aggiornamenti su monitoraggio e implementazione dei dati in ottica 4.0, fino alle soluzioni e tecniche più all'avanguardia in materia; e con il convegno “Ingegneria di Manutenzione e diagnostica avanzata”,in cui sono stati introdotti approfondimenti a spaziare tra monitoraggio delle informazioni e misure e metodi per l’efficienza e l’efficacia tecnica ed economica delle attività di manutenzione, dalla manutenzione preventiva fino ai sistemi di lubrificazione e alle tematiche più attuali dell'Industry 4.0.
Sempre in tema di manutenzione è stato seguito con interessante anche l’appuntamento organizzato da Infor sul tema “Expanding the view on Asset Management”, in cui sono stati presentati importanti casi applicativi nell’ottica di mostrare la strada per l’ottenimento di migliori risultati di business.

Ancora grazie ad Anipla si è parlato anche di“Smart Building: tecnologie per servizi innovativi”, facendo il punto, anche grazie a case history importanti, sulle tecnologie emergenti per la progettazione, realizzazione, gestione e manutenzione di edifici realmente smart.

Nel ricco programma di Verona c’è stato spazio per affrontare anche il tema del “monitoraggio di Aria e Acqua”, con due convegni curati da AIAT che hanno registrato il tutto esaurito; ricordiamo poi le iniziative verticali dedicate al “tema dell’efficienza energetica e delle tecnologie legate all’energia” con i convegni coordinati dal CTI (Comitato Termotecnico Italiano), che hanno raccolto una forte adesione.

Il tema legato alle tecnologie per l’alimentare, la visione e la tracciabilità, con focus su efficienza energetica e produttiva, tracciabilità, automazione e IoT, Big Data, manutenzione impianti, direttiva macchine, logistica, fino alla sicurezza alimentare,è stato discusso anche nel convegno coordinato da Carlo Marchisio (Consulente Industriale - Food&Bev Packaging Industry) e ha visto la partecipazione di numerosi relatori in qualità di esperti del settore e importanti realtà industriali a condividere novità, approfondimenti e importanti casi applicativi.

L’appuntamento scaligero è stato organizzato da Eiom con il patrocinio di Gisi (Associazione Imprese Italiane di Strumentazione), la collaborazione e il supporto di Anipla (Associazione Nazionale per l’Automazione), AIS/ISA Italy Section (Associazione Italiana Strumentisti), Anie Automazione (Associazione Nazionale Automazione e Misura), PLC Forum (la principale Associazione Italiana online per la promozione dell’Automazione), Aiat (Associazione degli Ingegneri per l’Ambiente ed il Territorio) ecc, che hanno collaborato nell’organizzazione del ricco programma che ha caratterizzato l’edizione 2017.

Non dimentichiamo infine gli affollati workshop pomeridiani di approfondimento a cura delle aziende partecipanti, tra cui quelli proposti dai Platinum sponsor come Beckhoff, Contradata, Keyence, National Instruments, Rittal - da anni SAVE è infatti un appuntamento fisso nell'agenda degli operatori, un momento fondamentale di aggiornamento professionale, di confronto diretto aperto a esperti, aziende, enti, istituzioni, per offrire la più completa rassegna di tecnologie e soluzioni nell'ambito della strumentazione e dell’automazione, oltre che quale punto d'incontro per sviluppare business. 

Dopo il successo dell’undicesima edizione, che ricordiamo si è svolta in concomitanza con altri importanti eventi verticali sinergici quali MCM (Manutenzione Industriale), VPC (Valvole, Pompe e Componentistica), ACQUARIA (trattamento Acqua e Aria) e Home & Building (Home e Building automation), SAVE 2018 vi aspetta a Milano il prossimo aprile con molte altre interessanti novità per gli operatori del settore, e naturalmente a ottobre con la prossima edizione veronese.